Tenuta Villa Tavernago, una vigna biologica in Val Tidone

Siamo andati a trovare i signori Pirovano presso la bellissima tenuta agricola sulle colline di Pianello Val Tidone. Questa tenuta è stata acquistata dalla famiglia trent’anni fa, qui sono stati impiantanti vigneti, si allevano mucche da carne e si va a caccia nei tanti boschi che circondano pascoli, vigneti e campi.

Da sempre c’è stata molta attenzione al rispetto dell’ambiente, ma solo nel 2002, aderendo al progetto Natural Valley, si decise di convertire l’intera azienda all’agricoltura biologica. Nel 2007 la Tenuta Villa Tavernago ha concluso il periodo di conversione e produce uve con coltivazione biologica, forse la strada più consona per un’azienda posta in una parte di vallata così protetta e isolata.
Con un progetto di sviluppo aziendale, nel 2007 è stata affrontata una profonda ristrutturazione dell’azienda, non solo in termini “edilizi” con la costruzione della nuova cantina di vinificazione ma anche come capacità di comunicazione e di distribuzione dei vini.

Fino al 2007 (vendemmia 2006) i vini frizzanti si facevano con la rifermentazione naturale in bottiglia, oggi viene utilizzata l’autoclave per avere vini senza fondo, più stabili e più puliti, ma una piccola parte di uva viene ancora vinificata alla vecchia maniera. In questo modo si può scegliere tra un vino più moderno e votato alla ristorazione e ad un mercato che è in larga parte internazionale (vengono infatti esportati in Gran Bretagna, Norvegia e Germania) e un vino che rispecchia maggiormente le caratteristiche del territorio, un vino che pur essendo frizzante può essere bevuto traquillamente dopo diversi anni di bottiglia, un vino vivo e di maggiore struttua.

Tenuta Villa Tavernago collabora con il prof. Roberto Miravalle (http://www NULL.sorgentedelvino NULL.it/articoli/agricoltura_naturale NULL.php) per la cura dei vigneti e con lui sono stati scelti i luoghi più vocati per impiantare e allevare ciascun vitigno. “Stiamo ancora facendo molti esperimenti per conoscere i nostri vigneti, le uve e i terreni – ci dice il signor Pirovano – quando siamo partiti con questo nuovo progetto aziendale ci siamo dati tre anni di tempo per trovare una produzione giusta per questo terroir e stiamo facendo effettivamente degli enormi passi avanti di anno in anno. Vogliamo differenziarci pur lavorando sui vitigni dei colli piacentini, ad esempio con l’ortrugo abbiamo fatto una scelta oculata dei cloni selezionando il più adatto per le nostre terre e utilizziamo i lieviti selezionati ottenuti dalle nostre proprie uve. Queste terre non hanno davvero nulla da invidiare a zone più rinomate.

Stiamo anche lavorando per impiantare vitigni veramente tradizionali del nostro territorio, l’Università di Piacenza ha condotto interessantissime ricerche sui vitigni autoctoni dei colli piacentini e vorremmo essere tra i protagonisti di questo recupero. Il nostro territorio era ricco di molte uve diverse ma oggi lavorando prevalentemente sui vini doc si è persa la varietà dei vitigni e stiamo correndo il rischio di impoverire il nostro territorio, per questo vogliamo lavorare per il loro recupero”.

Auguriamo buon lavoro a quest’azienda che sta affrontando un importante cambiamento, la seguiremo nella sua evoluzione nel tempo…

ACQUISTO E DEGUSTAZIONE

Per la degustazione e l’acquisto dei vini della Tenuta Villa Tavernago direttamente in azienda è consigliato prendere un appuntamento telefonico. Inoltre potete assaggiarli nel ristorante di Villa Tavernago (http://www NULL.villatavernago NULL.it/) in località Tavernago (Agazzano, PC) splendida villa neoclassica con hotel e ristorante di proprietà della stessa famiglia Pirovano. Qui potete anche acquistare i vini.
Trovate inoltre i vini della Tenuta Villa Tavernago presso Enoteca Boggini in via Madre Cabrini 65 a Sant’Angelo Lodigiano in provincia di Lodi e all’Emporio del Gusto “IL 2” in Via dei Gelsi 999 a Biassono presso Milano e in diversi ristoranti delle province di Piacenza, Lodi e Milano.