La Tosa, scelte di vita tra Gutturnio e Malvasia

La Tosa, vini dei Colli Piacentini La Tosa è un punto di riferimento per il territorio piacentino. Qui i fratelli Ferruccio e Stefano Pizzamiglio hanno fatto una grande opera di ricerca sui vitigni e sui vini territoriali proponendo una visione nuova dei vini piacentini a partire dal Gutturnio e dalla Malvasia di Candia aromatica

Il Maiolo, un’oasi biologica nella Val Nure

L'azienda agricola biologica il maiolo Il Maiolo è un'azienda agricola biologica che produce miele e vino, un'abbinata vincente in quanto se in vigna venissero utilizzati antiparassitari di sintesi le api non potrebbero sopravvivere. Anche la posizione aiuta in questa scelta, il Maiolo si trova infatti isolato da altri vigneti e in una zona in cui sono pochi i campi coltivati. Questo isolamento consente di non essere obbligati a difendersi da agenti esterni che con l'agricoltura intensiva sono invece sempre vicini.

Perinelli

perinelli logo Attualmente è la giovanissima Giorgia Sguazzi che si occupa dell'azienda, ma è stato suo nonno Rino Sguazzi vent'anni fa che ha comprato l'azienda agricola in località I Perinelli. Si è innamorato di questo splendido angolo di Val Nure e dell'azienda immersa nel verde nonostante sia appena fuori da Ponte dell'Olio e così è iniziata la grande avventura: sono stati impiantati 17 ettari di vigneto con un criterio assolutamente all'avanguardia per quell'epoca. In seguito all’incontro con Stefano, Massimo e Paolo Perini è iniziata una collaborazione che ha portato alla nascita e alla commercializzazione dei vini dell’azienda

Dal 1991 al 2004, Sorriso di Cielo, malvasia ferma della Tosa

Iniziamo al contrario del solito con i ringraziamenti. Davvero grazie a Stefano Pizzamiglio e a tutto lo staff della Tosa per questa bellissima e irrepetibile iniziativa, svoltasi il 27 marzo, alcune bottiglie erano le ultime, vini ormai consegnati alla memoria. Purtroppo la serata era a numero chiuso, beati i fortunati che hanno potuto partecipare. Non capita spesso di trovarsi di fronte tutte le annate prodotte di un vino, ma soprattutto non capita quasi mai di trovarsi di fronte 14 annate di un vino bianco italiano a tali livelli.

Il Vinsanto di Albarola

barattieri-appassimento-uva Il vino buono sta nella botte piccola, recita un detto popolare... Non sempre è vero ma in questo caso nella piccolissima botte, meglio conosciuta come caratello ci sta un vino unico. Quasi due secoli secoli di storia, e ancora oggi si perpetua la magia di un vino fatto senza togliere o aggiungere nulla, Malvasia Aromatica di Candia spremuta e null'altro, nessun additivo, niente filtraggi, zero solforosa. Lo scorrere degli anni e l'alternarsi delle stagioni trasformano il mosto in un grande Vinsanto.

Il Baraccone, vini di tradizione con un pizzico di brio

Una bottiglia di vino de il Baraccone Andreana Burgazzi, titolare dell'Azienda Agricola Baraccone, ha scelto come logo per la propria cantina un giocoliere stilizzato. E proprio questo spirito "brioso" contraddistingue l'azienda che ha scelto di dedicarsi interamente ai vini della tradizione piacentina ma dando loro un tocco leggero e divertito...

Barattieri

Logo Barattieri azienda vitivincola Accanto ai tradizionali vini piacentini viene prodotto il Vin Santo Albarola ottenuto da una “madre” di lieviti del 1826. Questa viene conservata tra i beni di famiglia per la sua naturale attività di “procreatrice” delle diverse annate di Vin Santo. Un vino potente, ottenuto da uve malvasia di candia aromatica raccolte da vigne vecchie e poste sui graticci fino a Natale; dopo la pigiatura, il vino riposa dieci anni nei caratelli di rovere adagiati nei solai della villa.

Georges Cogny ora cucina per gli angeli

Domenica 4 Giugno è scomparso, stroncato da un malore improvviso Georges Cogny, grande chef, grande maestro di tanti cuochi di oggi, innovatore non solo della cucina piacentina, ma di quella italiana tutta. La "Cantoniera", Farini, la Val Nure tutta, non saranno più gli stessi. Arrivato su questi monti dalla Francia, portò la "Nouvelle Cuisine" adattandola alla materie prime del territorio di cui era profondo conoscitore.

Marengoni, in Val Nure cresce la passione per il buon vino

Uno dei vigneti di Marengoni, in Val Nure sui Colli Piacentini L'azienda vitivinicola Marengoni a Ponte dell'Olio propone vini tradizionali della Val Nure, a cominciare proprio da quel bianco frizzante che porta il nome della vallata, il Valnure di cui i fratelli Marengoni vanno giustamente fieri...

Marengoni

Logo Marengoni vini Casa Bianca La storia dell'Azienda Vitivinicola Marengoni ha inizio nei primi anni del Novecento, quando il bisnonno Silvio, tornato dall'America, affitta un fondo con terreno agricolo a Ponte dell'Olio, sulle belle colline della Val Nure, e si dedica alla coltivazione della vigna. Di generazione in generazione l'azienda si sviluppa affiancando alla produzione vitivinicola l'attività di azienda agricola tradizionale. Nel 1980 da Silvio Marengoni e sua moglie Adele acquistano l'azienda Casa Bianca e insieme ai figli Lino e Flavio danno una svolta decisiva nella produzione di vini doc dei colli piacentini. Da allora l'azienda vitivinicola Marengoni si è distinta per la produzione di vino di qualità grazie all'impegno e alla passione di tutta la famiglia. L'azienda dispone di un'accogliente sala di degustazione dove gli ospiti sono sempre benvenuti.