Torre Fornello: di vino senza se, senza ma

torrefornello-malvasia-donnaluigia-verticale Torre Fornello e Enrico Sgorbati festeggiano i primi 10 anni di vino con le verticali della malvasia Donna Luigia e del gutturnio Diacono Gerardo.

Torre Fornello e Ristorante La Palta: un incontro, un vino

"Una" è una bottiglia di malvasia ferma ottenuta dalla vinificazione di acini raccolti tardivamente sulla pianta. Un vino dal colore dorato intenso, dal profumo inconfondibile della Malvasia di Candia aromatica di pesca, albicocca, camomilla, menta selvatica e senza sentori di barrique nonostante la maturazione in legno. Ed ecco che entra in bocca: un vino secco, con un'acidità eccellente, un vino lunghissimo e davvero sorprendente.

Torre Fornello, Donna Luigia 2003 Colli Piacentini Malvasia DOC

Questa vendemmia 2003 della Malvasia Donna Luigia rappresenta per Torre Fornello l'apice di un percorso di ricerca su questo vino molto particolare...

Torre Fornello, una giovane azienda dalla radici antiche

E' bello chiacchierare di vino con Enrico Sgorbati, il giovane titolare di Torre Fornello. L'Azienda vitivinicola Torre Fornello è la sua creatura, un'azienda nuova e dinamica, dentro cui batte un grande cuore di tradizione di vino piacentino. All'inizio degli anni Novanta Enrico inizia il suo percorso nella viticoltura, come produttore di uve, riprendendo in mano le vigne di famiglia che alla morte del nonno erano state date in gestione ad altri...

Torre Fornello

Logo Torre Fornello, vini della val tidone Enrico Sgorbati guida l'azienda vitivinicola Torre Fornello dal 1991. In questi anni ha creato una splendida realtà, una grande azienda con tipologie di vini di alta qualità e un luogo di cultura enologica dal quale irradiare la conoscenza del buon bere. Torre Fornello si è dotata di tecnologie avanzate, ma rispetta e ricorda sempre la propria storia che da secoli fa parte della storia della viticoltura della Val Tidone, una delle zone più vocate alla vinificazione dei colli piacentini.

Degustazione dedicata alla Malvasia ferma, un nuovo vino sui Colli Piacentini

degustazione-malvasia-ferma Proseguiamo con una nuova tipologia di vino dei Colli Piacentini, il Malvasia fermo. Si tratta di un vino che viene interpretato dai diversi produttori in modi molto diversi, proprio per questa ragione le annate che le cantine hanno deciso di proporre per la degustazione, e che corrispondono alle annate in commercio quest'anno, variano dal 2001 al 2004. Non si tratta quindi di una gara, ma del tentativo di informare e orientare il consumatore nella scelta del vino che preferisce.

Degustazione Gutturnio superiore – Castell’Arquato 13 aprile 2005

Questo è il primo appuntamento con una serie di degustazioni di vini piacentini che vogliamo proporre a tutti gli enoappassionati che navigano il nostro sito. Abbiamo scelto di aprire con la tipologia di vino più controversa dei Colli Piacentini, il Gutturnio Superiore. Si tratta di un Gutturnio fermo con un breve invecchiamento (minimo 12 mesi), proprio per questa ragione le annate che le cantine hanno deciso di proporre per la degustazione, che corrispondono alle annate in commercio quest'anno, variano dal 2002 al 2004. Non si tratta quindi di una gara, ma del tentativo di informare e orientare il consumatore nella scelta del vino che preferisce.