Vendemmia 2005, in marcia verso la qualità

A distanza di un anno abbiamo reincontrato il presidente e il segretario del Consorzio di Tutela Vini Doc dei Colli Piacentini per un commento a caldo in corso di vendemmia. Abbiamo parlato della raccolta in termini di qualità, ma anche delle prospettive del settore vitivinicolo piacentino, la parola a Mario Chiesa, presidente, e a Enrico Cerruti, segretario.

Il viticoltore: produrre uva per chi produce vino, un lavoro non semplice

Nei nostri peregrinare per queste valli ci siamo più volte imbattuti in produttori di uve che non vinificano, d'altra parte le cantine sociali e alcune grandi private vinificano solo e non producono uve o ne producono solo parte di quelle utilizzate. Per capirne di più di questo importante e non semplice lavoro, siamo andati a sentire il Dott. Mario Chiesa, che oltre ad essere presidente del Consorzio di tutela vini DOC dei Colli Piacentini, è da sempre e di famiglia un viticoltore, contitolare dell'azienda agricola Veano Casolo snc, sita nella zona conoscuta come il Bagnolo nel comune di Ponte dell'Olio.

Vendemmia 2004: l’annata della bonarda

abbiamo chiesto al Dott. Mario Chiesa, presidente del Consorzio Vini D.O.C. dei Colli Piacentini, di raccontarci com'è andata quest'anno la raccolta dell'uva sia in termini di quantità che di qualità. Il Consorzio conta circa 900 associati che rappresentano il 70% dei produttori vinicoli della provincia di Piacenza e può sicuramente fornire un'ampia panoramica sull'andamento del settore vitivinicolo piacentino.