Gli effetti dei cambiamenti climatici sulla vitivinicoltura piacentina – incontro con il Prof. Roberto Miravalle

Roberto Miravalle Da più parti emerge la questione del cambiamento dei vini prodotti in Italia dovuto al cambiamento climatico in corso. Vini con grado alcolico più elevato e maggiore struttura che risultano a volte difficili da consumare a pasto quotidianamente. Questo aumento dei gradi alcolici è tanto più sentito come problema nel piacentino dove tradizionalmente si producono vini frizzanti. L'anno scorso abbiamo parlato di questa questione con il Prof. Roberto Miravalle, agronomo e tutore del Master di Viticoltura e enologia preso la Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Milano.

Le mappe di vigore del vigneto: lo strumento prossimo venturo

Mappa di vigore Giancarlo Spezia ci racconta la viticoltura di precisione, ultima frontiera delle lavorazioni del vigneto. Che cosa è la viticoltura di precisione o viticoltura sito specifica? Questo temine descrive la gestione informatizzata del più alto numero di informazioni possibili riguardanti non tanto un appezzamento quanto porzioni del medesimo: queste porzioni possono essere anche molto piccole, a seconda delle necessità che ci si è proposti di indagare, sino a giungere alla singola vite.

Le potature, come sono e come dovrebbero essere

Potatura corretta del vigneto Andando per vigne ci sono venuti alcuni dubbi, così in questi mesi ho girovagato per l'intera provincia, cercando di capire qualcosa degli impianti esistenti. La vite, denudata dall'inverno, mi risulta più semplice da capire. Così per chiarirmi le idee ho chiesto a Giulio Armani, enologo che cura vini e vigneti della Stoppa, di parlarmi delle potature. Ci siamo limitati a parlare del Guyot, che è il sistema di impianto più diffuso.

Inerbimento, i pro e i contro di una diffusa pratica in vigna

I vigneti dell'azienda vitivinicola Pusterla Si parla tanto, tantissimo, di lavorazioni in vigna ed è un argomento che dovrebbe essere di estremo interesse per tutti coloro che bevono il vino perché dalla qualità dell'uva dipende in gran parte la qualità che troviamo nel bicchiere quando beviamo il vino. Si parla tantissimo di inerbimento che è forse una delle lavorazioni della vigna più facilmente riconoscibili per un non addetto ai lavori, ma cosa comporta l'adozione da parte di un'azienda vitivinicola di questa tecnica di coltivazione della vite? Siamo andati a chiederlo ad Eugenio Gandolfi, agronomo e co-titolare dell'Azienda Agricola La Pusterla sulle colline di Castell'Arquato in Val d'Arda.