Perinelli, Vignavecchia 2004, vino da tavola

Perinelli, vino Vigna Vecchia 2004Recensione del vino

Questo strano taglio è un vino parecchio interessante, ha una spicatat personalità, un gran bella materia. Nonostante strizzi l’occhio al gusto internazionale, restano perfattamente riconoscibili terroir e varietali.

Buona l’acidità che ne facilita la beva. Vi consigliamo di aprirlo un’orretta prima di servirlo,per gustarlo al meglio.

Scheda del vino

  • Denominazione: Vignavecchia – vino da tavola
  • Uve: Cabernet 40% Pinot nero 40% Barbera 20%
  • Zona di produzione e vigneti: Questo gutturnio proviene da uve delle vigne site nei pressi dell’azienda, in località Perinelli, Ponte dell’Olio, val Nure. Gli pianti sono a guyot semplice basso, con una densità di 8000 piedi per ettaro.
  • Vinificazione e affinamento: Dopo la pigiatura viene effettuata la macerazione per 15 giorni con rimontaggi giornalieri. Fermentazione con lieviti selezionati a temperatura di 25-28°C. Fermentazione malolattica svolta prima dell’inverno. Il vino matura nelle barriques di I, II e III passaggio per 12 mesi.
  • Caratteristiche: Grado alcolico effettivo: 13.5%
  • Temperatura di degustazione: 18° C
  • Piatti a cui si abbina: Piatti di carni rosse importanti, come arrosti misti, cacciagione di penna o pelo, stufati e brasati.

Notizie sul produttore

Attualmente è la giovanissima Giorgia Sguazzi che si occupa dell’azienda, ma è stato suo nonno Rino Sguazzi vent’anni fa che ha comprato l’azienda agricola in località I Perinelli. Si è innamorato di questo splendido angolo di Val Nure e dell’azienda immersa nel verde nonostante sia appena fuori da Ponte dell’Olio e così è iniziata la grande avventura: sono stati impiantati 17 ettari di vigneto con un criterio assolutamente all’avanguardia per quell’epoca.

In seguito all’incontro con Stefano, Massimo e Paolo Perini è iniziata una collaborazione che ha portato alla nascita e alla commercializzazione dei vini dell’azienda