Lusignani, un giovanissimo viticoltore dalle idee chiare

Marco Lusignani ha 24 anni,da ben 4 conduce l’azienda di famiglia, 10 ettari (in crescita) che si trova appena sotto il Castello di Vigoleno. Marco è giovane ma ha davvero le idee chiare, sa dove vuole arrivare e quale strada percorrere: “Quello che cerco, voglio, è di legare l’azienda al territorio, lavorando in modo artigianale, puntando alla produzione di vini di qualità, non immediati ma complessi e strutturati.”

Per raggiungere questi obiettivi lavoro con rispetto, rispetto della vigna, non forzando le produzioni anzi limitandole il più possibile, favorito dai terreni dove sono gli impianti che sono molto poveri. E rispetto per il vino, per i suoi tempi. Anche per i vini frizzanti, anche se abbiamo iintrodotto la rifermentazione in autoclave, abbiamo tempi molto lunghi di mesi, diversi a seconda della annata.

I rossi fermi, Gutturnio e Cabernet, sono fatti in botte grande all’italiana, mentre il Souvignon blanc, unico bianco strutturato prodotto si affina in barrique non tostata.

I frizzanti classici piacentini, sia rossi che bianchi, rifermentano in autoclave, molto lentamente, non li mettiamo mai in vendita prima dell’inizio estate, anche se questo ci crea qualche problema con i distributori che vorrebero il vino nuovo pronto molto presto. Con questa scelta vogliamo dare una certa complessità e dignità anche a questi frizzanti che tradizionalmente accompagnano la cucina emiliana.”

Il discorso continua, vengono toccati punti interessanti come prezzi di vendita, prezzi e tipicità, tipicità e controlli. Ma questo argomento lo svisceremo in una prossima puntata, magari sentendo più viticoltori.

IL VINSANTO DI VIGOLENO

Questo prodotto merita qualche riga a parte, si tratta di un vino da uve a bacca bianca non aromatica appassite in fruttaio, pigiate nel gennaio seguente alla vendemmia, a cui segue l’affinamento a botte (rovere o castagno) scolma per un minimo di 4 anni, a cui fa seguito anciora almeno un anno in bottiglia.

Qui da Lusignani, gli affinamenti sono davvero lunghi, oggi in vendita c’è l’annata 98.

Questo vinsanto ha una complessità aromatica incredibile, un vino da centellinare, da annusare in continuazione in bella sera davanti al camino.

Secoli di storia in una piccola bottiglia renana, una tradizione piccola ma radicata, che in Marco ha trovato un continuatore.

ACQUISTO E DEGUSTAZIONE

Tutti i giorni dalle 8,30 alle 12 e dalle 14 alle 19 sabato e domenica inclusi. Durante la settimana è consigliabile avvertire telefonicamente del proprio arrivo.

Se ti è piacito questo articolo leggi anche:

  1. Casa Benna, una tradizione lunga 100 anni