L’etichetta del Vinsanto di Albarola dell’Azienda Vitivinicola Barattieri

barattieri-vinsanto

L’etichetta del Vinsanto di Albarola prodotto in quantità limitatissima dall’azienda vitivinicola Barattieri nel comune di Vigolzone in Val Nure è una delle più antiche etichette d’Italia e quasi certamente la più piccola DOC d’Italia: ogni anno vengono prodotte di questo vino tra le 400 e le 600 bottigliette da 0,375.

Nella foto si vedono l’etichetta com’è ora e l’etichetta originale, le differenze sono davvero poche nella foto, ma originariamente le etichette erano dipinte a mano con una pittura d’oro zecchino. Oggi non è più così, le etichette vengono stampate color oro su fondo blu, solo l’annata viene scritta ancora a mano, ma questa evoluzione tecnologica non toglie il fascino a un oggetto grafico così carico di storia.

Il Vinsanto di Albarola è ottenuto dalla vinificazione di Malvasia di Candia aromatica passita, torchiata e messa ad invecchiare in antichi caratelli di rovere fatti nell’Ottocento in romagna. La sosta nel caratello dura nove anni, le variazioni di temperatura nella solana (il luogo in cui i caratelli sono conservati per tutto il tempo) fanno si che il vinsanto si stabilizzi naturalmente. Non vengono aggiungi né solforosa, ne vengono fatti filtraggi. Un vino eccezionale che ha ottenuto più volte, in anni consecutivi e in modo assolutamente meritato i Tre bicchieri del Gambero Rosso.

Se ti è piacito questo articolo leggi anche:

  1. Il Vinsanto di Albarola