La Tosa, Sorriso di cielo 2007 – Malvasia ferma Colli Piacentini DOC

la-tosa-sorriso_di_cielo_2007Il commento della redazione

Ennesimo piccolo miracolo alla Tosa, da una annata molto calda hanno tratto un vino di grande equilibrio.

Il primo impatto nel bicchiere mi ha preoccupato un attimo, c’erano bollicine… ma per fortuna non è rifermentazione ma anidride carbonica residuo della fermentazione alcolica volutamente lasciata per poter diminuire il dosaggio della solforosa nel vino, che sparisce in pochissimi secondi.

Il colore è paglierino brillante e carico.

Naso classico del Sorriso di Cielo, frutta gialla matura, spezia, di grande intensità e dolcezza.

In bocca, come dicevamo prima, grande equilibrio tra acidità e residuo zuccherino, che pur essendo parecchio alto non pregiudica affatto la beva. Nonostante l’imbottigliamento recente il vino è già pronto da bere. Bellissima annata di quello che reputiamo uno dei migliori bianchi italiani. Chapeau.

Lotto: L060308

Il produttore: La Tosa

La Tosa, situata sulle colline della Val Nure, nasce nel 1980 per scelta dei due fratelli Ferruccio e Stefano Pizzamiglio che lasciano Milano per venire a fare il vino sui colli piacentini. Nasce da un’accurata scelta dei vitigni da allevare e ponendosi fin dall’inizio l’obiettivo di arrivare ad un livello il più possibile elevato di qualità nella produzione di vino. A dispetto della tradizione piacentina La Tosa produce principalmente vini fermi, in rispetto alla natura dei terreni argillosi e forti come pochi nel panorama emiliano. L’azienda ospita anche un interessante Museo del vino e un agriturismo dove gustare piatti tipici.

Scheda del vino

Denominazione: Malvasia Colli Piacentini DOC

Uve: Malvasia aromatica di Candia 100%

Bottiglie prodotte: Produzione media 11.000 bottiglie

Altre notizie: Prima annata prodotta 1991 (Si può bere subito o entro 12-15 anni)

Vigneti e sistema di allevamento:
Vigneti aziendali: Ronco 75% e piccole parcelle dei vigneti Morello e Sorriso 25%
Altitudine 180-210 metri slm;
suolo argilloso-limoso, poco fertile;
anni d’impianto: 1992 75%, 1983 25%;
sistema d’allevamento: guyot 75%, casarsa 25%;
diradamento dei grappoli: 30-45%
epoca di vendemmia: metà settembre

Vinificazione e affinamento: Pressatura soffice di grappoli interi; temperatura di fermentazione: 14-15° C; 4 mesi su lieviti fini con batonages; imbottigliamento attorno a marzo; messa in vendita metà aprile

Gradazione alcolica: 13%

Temperatura di degustazione: 12°

Il Sorriso di cielo a tavola: Matrimonio d’amore con fois gras, croastacei, piatti a base di zucca e formaggi a media stagionatura; ottimo al wine bar e con tanti piatti ricchi di aromi e dal gusto agrodolce.