Cipolline al vino rosso sottovetro

cipolline-sottolio-al-vinoSettembre tempo per mettere in dispensa i prodotti dell’orto, in modo di avere una scorta per la prossima stagione invernale. Le cipolline conservate in un misto di olio, aceto e vino rosso sono una delle ricette da me preferite. La ricetta è semplicissima, veloce da eseguire, il risultato è assicurato.

Acquistate delle cipolline, mi raccomando quelle ancora da sbucciare, armatevi di pazienza e togliete accuratamente la buccia. Dopo averle sbucciate mettele in acqua, avrete il vantaggio di non lacrinare in continuo e di avere poi un sapore più dolce.

Finita questa noiosa operazione, mettete sul fuoco, in un tegame di acciaio inossidabile, un misto di olio extravergine, aceto di vino rosso e un ottimo vino rosso corposo, in parti uguali. Io solitamente impiego un gutturnio fermo d’annata. Fate prendere il bollore, salate, aggiungete qualche bacca di pepe nero e una foglia di alloro. Buttate nel liquido in forte ebollizione le cipolline scolate dall’acqua. appena riprende il bollore spegnete ed invasate a caldo, coprendo le cipolline a filo con il liquido di cottura..

Non richiede sterizzazione, l’aceto è sufficente a garantire la perfetta consevazione. Una volta raffredati i vasi, etichettateli e riponeteli in un luogo fresco. Aspettate a consumare almeno un paio di mesi, servite queste cipolline come antipasto, o come contorno a piatti di carne o salume.

Se ti è piacito questo articolo leggi anche:

  1. Pollo al vino rosso e funghi