Brasato di manzo al gutturnio

Una ricetta di Caterina Spelta della Locanda del Falco a Rivalta che ci svela alcuni dei suoi segreti per ottenere un piatto molto saporito ed equilibrato, dalla scelta del pezzo di carne all’integrazione delle giuste spezie

Scelta degli ingredienti:

Per la buona riuscita di questa ricetta è indispensabile usare carne di bovino adulto, i tagli più indicati sono il ganascino (la guancia per intenderci) e la pernice di spalla. E comunque sono da preferire quei tagli di carne dove sia presente sempre una buona parte di venature che durante la cottura tendano a divenire “gommose”.

brasato-di-manzo-al-gutturnioPreparazione:
Il giorno prima mettere la carne tagliata a pezzi ancora un po’ grossi in fusione dentro ad un recipiente sommergendola di un buon Gutturnio insieme a sedano, carote, cipolle, foglie d’alloro, aglio e ginepro.

Togliere i pezzi di carne e dopo averli un po’ asciugati, infarinarli leggermente e farli rosolare a fuoco sostenuto in una padella con abbondante olio fino a che facciano una leggera crosticina. Toglierli dalla padella.

Con tutte le verdure dell’infusione fare un soffritto con burro e olio, quando le verdure saranno ben appassite aggiugere la carne e farla andare a fuoco lento adagio adagio.

Quando il tutto tenderà ad asciugare aggiungere ancora del buon Gutturnio (meglio se un po’ maturo), mettere un coperchio e portare a termine di cottura.

Buon appetito!

PS: Il profumo e l’aroma saranno più generosi se nell’infusione di Gutturnio e verdure si aggiungeranno la cannella e qualche chiodino di garofano.