Il Baraccone, vini di tradizione con un pizzico di brio

Una bottiglia di vino de il Baraccone

Andreana Burgazzi, titolare dell’Azienda Agricola Baraccone, ha scelto come logo per la propria cantina un giocoliere stilizzato. E proprio questo spirito “brioso” contraddistingue l’azienda che ha scelto di dedicarsi interamente ai vini della tradizione piacentina ma dando loro un tocco leggero e divertito. Il Gutturnio viene creato nelle tre versioni frizzante, superiore (cioè fermo) e riserva, il Val Nure negli anni ha cambiato fisionomia e anche il nome, ora si chiama Zagaia e viene ottenuto dalla vinificazione dei tradizionali vitigni a bacca bianca della Val Nure (Malvasia, Ortrugo e Trebbiano) uniti alla potenza strutturale dello Chardonnay.

Ma quanta strada è stata fatta da Andreana in questi undici anni di vita dell’azienda! L’Azienda Agrigola Baraccone ha fatto uscire la sua prima bottiglia di vino nel 1995, imbottigliando nella cantina che il padre di Andreana usava per fare il vino per hobby e con l’aiuto amichevole di Stefano Testa che iniziava il lavoro di enologo. Il vino si chiamava solamente Baraccone ed era un gutturnio fermo, poi hanno iniziato a comprare le prime barriques di secondo passaggio e i vini hanno cominciato a crescere in numero e in complessità. Sia Andreana che il marito facevano lavori completamente differenti, ma si sono trovati per caso contornati da amici che lavoravano nel mondo del vino e la passione ha cominciato a crescere prima come fruitori e poi come produttori.

La storia di questa cantina si intreccia in modo molto stretto con la storia personale di chi l’ha fatta nascere e proprio per questo ci sono voluti tanti anni perché diventasse un lavoro a tempo pieno. Fino all’anno scorso infatti Andreana si dedicava alla vitivinicoltura part-time, è stata sul punto di vendere l’azienda ma alla fine l’amore per questo lavoro l’ha persuasa a continuare dedicandovisi con passione o, come dice lei: “Mi sono impegnata con più personalità, più testa e più cuore”.
Questa svolta ha portato alla nascita del vino Colombaia, un gutturnio superiore e agli esperimenti ancora in corso per la produzione di un passito bianco e di un passito rosso. E in cantiere ci sono anche altri progetti tra cui quello di rinnovare ed estendere i vigneti: quest’inverno verranno innestate nuove piante di Malvasia di Candia aromatica e questo in futuro darà probabilmente vita a un nuovo vino bianco altrettanto territoriale.

Auguri quindi ad Andreana Burgazzi e all’Azienda Agricola Baraccone per i passi futuri!

ACQUISTO E DEGUSTAZIONE

I vini dell’azienda vitivinicola Baraccone si trovano nelle enoteche e nei ristoranti delle province di Piacenza, Parma e Cremona, ma è sempre possibile acquistarli in azienda. La cantina è sempre aperta. Per effettuare acquisti o per visitare la cantina e i vigneti è consigliabile prendere accordi telefonici.