Il Vinsanto di Albarola

barattieri-appassimento-uva Il vino buono sta nella botte piccola, recita un detto popolare... Non sempre è vero ma in questo caso nella piccolissima botte, meglio conosciuta come caratello ci sta un vino unico. Quasi due secoli secoli di storia, e ancora oggi si perpetua la magia di un vino fatto senza togliere o aggiungere nulla, Malvasia Aromatica di Candia spremuta e null'altro, nessun additivo, niente filtraggi, zero solforosa. Lo scorrere degli anni e l'alternarsi delle stagioni trasformano il mosto in un grande Vinsanto.

Inerbimento, i pro e i contro di una diffusa pratica in vigna

I vigneti dell'azienda vitivinicola Pusterla Si parla tanto, tantissimo, di lavorazioni in vigna ed è un argomento che dovrebbe essere di estremo interesse per tutti coloro che bevono il vino perché dalla qualità dell'uva dipende in gran parte la qualità che troviamo nel bicchiere quando beviamo il vino. Si parla tantissimo di inerbimento che è forse una delle lavorazioni della vigna più facilmente riconoscibili per un non addetto ai lavori, ma cosa comporta l'adozione da parte di un'azienda vitivinicola di questa tecnica di coltivazione della vite? Siamo andati a chiederlo ad Eugenio Gandolfi, agronomo e co-titolare dell'Azienda Agricola La Pusterla sulle colline di Castell'Arquato in Val d'Arda.

Il Poggiarello, la scommessa

Il Poggiarello nasce nei primi anni 80 dall'esigenza dei giovani Perini di confrontarsi con la viniviticultura di qualità e può essere considerata la creatura di Paolo Perini, che neolaureato ad Alba, studia il terroir ed inpianta le vigne, scegliendo cloni e modi impianto per ottenere uve e vini di alta qualità.